Creative Commons License Questo è un blog tematico. I contenuti originali presenti qui sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons.

Un semplice diario di viaggio, per crescere. Passi di un cammino che vuole felicità e salvezza.

Argomenti:

lunedì 26 gennaio 2009

Lurker Maria

Vengo a conoscenza di questo termine gergale di Internet solamente oggi.

Ritengo giusto il metodo di relazione adottato da quelli che prima ascoltano l'altro, senza sentenziare, poi meditano ed eventualmente parlano. Questo atteggiamento è proprio della mitezza: ma essere miti non significa rinunciare a dire il proprio pensiero o a testimoniare la verità. Questa qualità certamente non è una propensione naturale dell'essere umano; la sento lontana anche dal mio carattere e dal mio comportamento abituale, ma voglio impararla e farla mia.

Osservare e pensare: così vorrei fare per tutto quello che mi capita, non solo nei rapporti umani, sapendo che a volte non capisco subito gli eventi che scorrono davanti ai miei occhi. Come Maria, che alla visita inaspettata dei pastori «serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore» (Lc 2,19) e dopo le strane giustificazioni di Gesù, "perso" nel tempio senza avvisare, «ritornò a Nazareth serbando tutto questo nel suo cuore» (Lc 2, 51).

Maria: la prima lurker della Storia?

Annunciata
Antonello da Messina
- particolare del volto -



***

5 commenti:

ClaudioLXXXI ha detto...

Geniale.

piccolo-uomo ha detto...

@ Claudio

:)

the clown ha detto...

quando una persona si fa guidare dallo Spirito Santo le cose sono sempre geniali

Anonimo ha detto...

Ciao ti ho inserito nei link.passa a trovarmi ogni tanto
saluti
Luca Roberto

nabladue ha detto...

Saper ascoltare è una dote rara oggigiorno: parlano e scrivono tutti, ma pochi ascoltano e leggono. Però, per quanto mi riguarda, ho trovato buoni ascoltatori e persone che sanno serbare le cose nel loro cuore.
Un saluto

Queste pagine non rappresentano una testata giornalistica, perché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.